AVID Varese onlus

Associazione Volontaria Assistenza Invalidi e Disabili
Martedì, 23 Gennaio 2018 08:15

LA SUCCESSIONE; quali documenti e consigli

Vota questo articolo
(0 Voti)

                   Per consigli e consulti contattare sempre i volontari di AVID

La dichiarazione di Successione è prevista per legge, quando si verifica il decesso di una persona proprietaria di case o terreni. A partire dal 3 ottobre 2006 nell'asse ereditario (l'insieme dei beni che si trasmettono agli eredi) sono compresi anche i beni mobili del defunto, come i conti correnti, le azioni e i fondi di investimento.
La successione si apre al momento della morte. Se il defunto non ha predisposto un testamento gli eredi sono tenuti a presentare la dichiarazione di successione, entro 1 anno dalla data del decesso, all'ufficio del Registro competente in base all'ultima residenza del deceduto.

DOCUMENTI DA PORTARE PER LA COMPILAZIONE DELLA DICHIARAZIONE DI SUCCESSIONE:

PER IL DEFUNTO:
- Certificato di Morte
- Stato di famiglia alla data del decesso
- Fotocopia codice fiscale
- Fotocopia carta d'identità
- Dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà (dove vengono elencati tutti gli eredi)

PER GLI EREDI:
- Stato di famiglia
- Fotocopia codice fiscale
- Fotocopia carta d'identità

PER GLI IMMOBILI (FABBRICATI/TERRENI) DI PROPRIETA’ DEL DEFUNTO:
- Atti notarili (compravendite, donazioni, successioni ….)
- Concessioni edilizie (nel caso di costruzioni/ristrutturazioni di fabbricati)
- Permesso di abitabilità o agibilità (nel caso di costruzioni/ristrutturazioni di fabbricati)
- Copia schede catastali (nel caso di costruzioni/ristrutturazioni di fabbricati)

PER GLI IMMOBILI (FABBRICATI/TERRENI) DONATI  DAL DEFUNTO:
- Atti notarili di donazioni

PER GLI IMMOBILI (FABBRICATI/TERRENI) VENDUTI  DAL DEFUNTO NEGLI ULTIMI 6 MESI:
- Atti notarili di Vendita

PER IL PATRIMONIO MOBILIARE (C/C, AZIONI, TITOLI …..)DEL DEFUNTO:
- Certificazioni rilasciate da Banche, Istituti, ecc…. che certifichino il valore dei beni alla data del decesso
- Certificazioni, rilasciate da Banche, Istituti ….inerenti mutui intestati al defunto che certifichino la quota del capitale residuo alla data del decesso

IN CASO DI TERRENI:
- Certificato di Destinazione Urbanistica (da richiedere all’ufficio tecnico del Comune)

ALCUNE NOTIZIE UTILI

PENSIONE
E’ necessario andare  all’Ente previdenziale (AVID Varese Onlus)  di riferimento. Se il CONIUGE del defunto è ancora in vita si deve inoltrare  domanda per la reversibilità e  per i ratei maturati e non riscossi. Per questo consigliamo di rivolgersi Ai VOLONTARI DELL’AVID  Varese Onlus i quali provvederanno GRATUITAMENTE a dare l' assistenza ed a compilare la apposita domanda.

ARMI
Se il defunto era proprietario di un’arma bisogna dare comunicazione al Carabinieri o alla Polizia entro 8 giorni dal decesso.

AUTOMEZZI
L’automezzo di proprietà del defunto può essere intestato, senza obbligo di inserirli nella Dichiarazione di Successione, a uno dei famigliari con il consenso di tutti gli eredi.
L’agenzia automobilistica richiede i seguenti documenti:
-      Certificato di morte in carta semplice
-      Documenti automezzo
-      Autocertificazione accettazione eredità
-      Documento di identità e codice fiscale del nuovo intestatario

DETRAZIONE DALLE IMPOSTE
Le spese sostenute per il servizio funebre sono detraibili dalla persona intestataria della ricevuta fiscale dalla dichiarazione dei redditi (730 e/o Unico).
Il tetto massimo detraibile è il 19% di 1.549,37 euro per OGNI decesso
Sono detraibili solo se la persona deceduta era:
-      Coniuge,
-      Figlio
-      Discendente dei figli
-      Genitore
-      Nonno
-      Genero o nuora
-      Suocera o suocero
-      Fratello o sorella

Letto 23 volte Ultima modifica il Martedì, 23 Gennaio 2018 08:19