AVID Varese onlus

Associazione Volontaria Assistenza Invalidi e Disabili
Mercoledì, 17 Gennaio 2018 19:54

Cosa è l'assegno sociale e chi ne ha diritto

Vota questo articolo
(0 Voti)

L'assegno sociale consiste essenzialmente in una prestazione economica che viene erogata a seguito di domanda, a favore di coloro i quali si trovino in condizioni di particolare indigenza. La domanda è seguita dall'accertamento della sussistenza delle condizioni, che vengono rilevate valutando il reddito personale, se non sia coniugato o cumulativo con quello del coniuge se è coniugato. Ulteriori caratteri propri dell'assegno sono che lo stesso non è reversibile; può essere erogato unicamente nel territorio nazionale e non all'estero.   Infatti se il titolare rimanga all'estero per più di trenta giorni l'assegno viene sospeso e se la permanenza si protrae per oltre un anno la prestazione viene revocata.

La prestazione è periodica per cui l'accertamento della condizione reddituale viene svolto annualmente. L'assegno sociale non è soggetto a trattenuta Irpef.

Chi ha diritto all'assegno sociale

Per presentare domanda volta ad ottenere l'assegno sociale è necessario essere in possesso di determinati requisiti che sono:

oltre l'indigenza economica e l'età anagrafica, il soggetto richiedente deve avere compiuto almeno 66 anni e 7 mesi. Inoltre, a partire dal 2019, per effetto dell'adeguamento alla speranza di vita, anche l'assegno sociale rientra tra le prestazioni che potranno essere percepite a 67 anni.

i cittadini stranieri comunitari devono essere iscritti all'anagrafe del comune di residenza. Possono presentare domanda anche i cittadini extracomunitari purché in possesso di permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo; La residenza deve essere effettiva, stabile e continuativa per almeno 10 anni sul territorio nazionale.

Assegno sociale come fare domanda; la domanda è possibile inoltrarla anche con i volontari di AVID.

Importo dell'assegno sociale

L'Inps ha reso noti requisiti di reddito per poter accedere alla prestazione ed ha determinato l'importo massimo dell'assegno, che ammonta a 448,07 euro per 13 mensilità.

Per l'anno 2017 il reddito limite per l’anno 2017 è pari a 5.824,91 € annui e 11.649,82 €, se l'istante è coniugato.

 

Se il titolare dell'assegno dovesse essere ricoverato presso enti pubblici o siti per i quali il mantenimento rimane a carico dello Stato giova precisare che l'assegno è ridotto del 50%. La riduzione è pari al 25% laddove la retta che viene versata dal beneficiario o dai familiari sia di un importo inferiore alla metà dell'assegno sociale. Se invece la retta determini una spesa superiore al 50% dell'assegno, l'importo non subisce diminuzioni.

Letto 130 volte