AVID Varese onlus

Associazione Volontaria Assistenza Invalidi e Disabili
Venerdì, 08 Luglio 2022 14:43

LEGGE 104/92: PERMESSI E QUALI FAMILIARI POSSONO SOSTENERE L’ASSISTENZA.

Vota questo articolo
(0 Voti)

LEGGE 104/92: PERMESSI E QUALI FAMILIARI POSSONO SOSTENERE L’ASSISTENZA.

La legge 104/1992 non subordina la concessione dei permessi per l'assistenza del disabile, nella circostanza che altri familiari non possano prestarla per motivi oggettivi.

I dipendenti pubblici o privati, per quanto previsto dall'articolo 3, comma 3, della legge numero 104/1992, ogni mese hanno diritto a tre giorni di permesso retribuito per poter assistere una persona con handicap in situazione di gravità. Tre giorni in base alle ore lavorate giornalmente. Inoltre è possibile anche richiedere il permesso straordinario retribuito di due anni per intero oppure frazionato.

In sintesi, i permessi mediante la Legge 104/92 possono essere richiesti, ad esempio, dal genitore per assistere il figlio disabile; dal marito per assistere la moglie disabile; dal convivente di fatto per assistere l’altro convivente di fatto disabile; da un parente del famigliare disabile per assistere quest’ultimo.  A tal proposito si considerano parenti entro il 3° grado.

IN SINTESI:

Padre e madre, figlio o figlia, nonno o nonna, nipote (figlio del figlio o della figlia), fratello o sorella, bisnonno o bisnonna, pronipote, (figlia o figlio del nipote), nipote, (figlio o figlia del fratello o della sorella), zio e zia, (fratello o sorella del padre o della madre)

Quindi ad esempio; puo richiedere permessi della Legge 104/92 il figlio che deve assistere il padre disabile, il nipote che deve assistere la nonna disabile.  Per cui in merito al grado di affinità, si considerano affini entro il terzo grado:

Suocero o suocera <> nonno o nonna del coniuge <> cognati <> bisnonni del coniuge <> zio e zia del coniuge  <> nipoti del coniuge.

Altro esempio;  il lavoratore può richiedere i permessi della Legge 104/92 colui che  deve assistere il suocero disabile, o il lavoratore dipendente che deve assistere il cognato disabile.

Per quanto sopra descritto il lavoratore che dovrà assistere i suoi genitori disabili, oppure il coniuge disabile, oppure i nonni disabili,  dovranno trovarsi in condizioni previsti dall’articolo 33 comma 3 della Legge 104/92  persona con handicap in situazione di gravità.

Per saperne di più AVID: info. 340 330 35 28  <>  351 551 56 95 
www.associazione-avid.it   <>   Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Letto 57 volte