AVID Varese onlus

Associazione Volontaria Assistenza Invalidi e Disabili
Venerdì, 08 Luglio 2022 14:58

PENSIONE ANTICIPATA GRANDI INVALIDI

Vota questo articolo
(0 Voti)

PENSIONE ANTICIPATA GRANDI INVALIDI

I lavoratori subordinati con invalidità pari o superiore all'80%, possono richiedere e se accettato accedere in anticipo alla pensione di vecchiaia.

Più in generale, i requisiti necessari affinché un lavoratore invalido possa accedere prima alla pensione sono i seguenti:

1) 20 anni di contributi versati per lo svolgimento di un'attività di lavoro subordinato nel settore privato;

2) 61 anni di età per gli uomini e 56 anni di età per le donne;

3)  percentuale di invalidità pari o superiore all'80%.

A tale proposito, per avviare la richiesta di anticipo pensione è necessario che venga accertata la invalidità pensionabile attraverso la richiesta di inabilità. Per tanto è indispensabile sottoporsi a un'apposita visita presso il Comitato Inps.

Chi accede a tale forma di pensionamento non subisce delle penalizzazioni specifiche. Tuttavia per l'ammontare dell'assegno pensionistico, potrebbe comunque subire delle riduzioni.

Con riferimento alla quota retributiva, si pensi al caso in cui, continuando il servizio lavorativo, la retribuzione pensionistica sarebbe notevolmente aumentata; con riferimento alla quota contributiva, si consideri anche l'incidenza sulla pensione del maggior versamento di contributi e dell'aumento del coefficiente di trasformazione connesso al crescere dell'età anagrafica.

Va chiarito anche che ogni lavoratore con una invalidità civile pari o superiore al 74% ed è presente al lavoro, ai fini pensionistici  anticipa il collocamento a riposo di due mesi ogni anno di lavoro maturato.

Per saperne di più: info. 340-330 35 28   <>   351 551 56 95
www.associaione-avid.it    <>   Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Letto 56 volte